|<<-

Non costa niente – Saulne

Non Costa Niente - Sauline
Più giovane di me di troppi anni, Sylvain Limousi, in arte Saulne, ha pubblicato quella che credo sia la sua opera prima, Ça ne coûte rien (in italiano Non costa niente – edito dalla solita Coconino Press) nel 2011. Una storia relativamente semplice (un giovane francese, in attesa di una eredità, si trasferisce per un po’ a Shanghai, e, finendo via via i soldi che aveva da parte, inizia a vivere spendendo sempre meno, arrivando a cambiare la sua percezione di sé e del mondo che lo circonda) che fa da scheletro per un’opera complessa e matura, in cui i piani di lettura sono tanti. Un cambio stilistico (relativo principalmente al colore) sottolinea il cambio mentale del protagonista, accompagnando il lettore in un viaggio che lascia il segno, e che difficilmente può non fare riflettere. E anche se il consumismo, il razzismo, il vuoto che sembra accompagnare alcuni personaggi, non dovessero colpire allo stomaco i più smaliziati, rimarrebbe l’ambientazione e il percorso psicologico del protagonsita a non fare dubitare del valore di questo bel volume. L’ennesimo bel regalo di una casa editrice che di norma non sbaglia un colpo nella sua ricerca di autori più o meno giovani, da tradurre nella nostra lingua.

└ Tags:

Comment¬

%d bloggers like this: