|<<-

Archive for ‘Blog’


Io scrivo – Simone Maria Navarra

Conosco (come autore) Simone Maria Navarra da un sacco di tempo, perché ho pubblicato in e-book un suo bel romanzo breve secoli fa, quando la KULT Virtual Press aveva ancora il sito epaperback.org. Poi ho continuato a seguirlo sul web, mentre produceva narrativa e curava un ottimo sito dedicato al concetto di “esordiente”. Non potevo quindi, ora che è diventato famoso con questo suo primo libro – edito dalla Delos Books – esimermi dal vantarmi di questi (minimi) legami e fargli un po’ di pubblicità 🙂

Un manuale di sopravvivenza creativa per gli autori emergenti,
che vogliono migliorare la loro scrittura
e, magari, trovare anche un editore disposto a pubblicarli…
Titolo del libro: Io scrivo
Genere: Saggio, 152 pagine
Autore: Simone Maria Navarra
Editore: Delos Books
Collana: I libri della Writers magazine Italia

Web: http://www.ilmondoquasinuovo.com 

http://www.delosstore.it/delosbooks/scheda.php?id=30892

 
Cari scrittori emergenti, ammettete con voi stessi che, se non iniziate mai a scrivere, se non riuscite ad andare oltre a un paio di pagine o se vi bloccate per un mese ogni tre righe, forse scrivere non vi piace così come credete. Forse, in fin dei conti, diventare un autore di romanzi non è davvero il sogno della vostra vita. Se poi doveste rendervi conto di odiare letteralmente la parola scritta questo potrebbe dire che, nell’intimo del vostro spirito, non si nasconde uno scrittore ma un editore. In questo caso la prima cosa che dovete chiedervi è: ho intenzione di pubblicare anche autori emergenti? Se così fosse, vi mando subito qualcosa di mio da leggere.

Io scrivo è un libro intelligente, divertente e dissacrante, che pur rivelandosi una vera miniera di consigli utili per ogni autore alle prime armi che intende affinare la propria tecnica per arrivare a pubblicare, non perde l’occasione per indagare nel vasto mondo dell’editoria, con i suoi trabocchetti e i suoi percorsi difficili, e in quello, forse ancora più ampio ed eterogeneo, degli scrittori in cerca di editore, apparentemente disposti a tutto pur di pubblicare. Proprio come Simone Maria Navarra!
L’AUTORE
Nato a Roma nel 1975, Simone Maria Navarra studia Medicina e lavora come ingegnere libero professionista.
Ha scritto diversi racconti e romanzi, alcuni dei quali disponibili gratuitamente su Internet in formato ebook.
Io scrivo è il suo primo libro pubblicato.

Pierre di Gréail e la ragazza misteriosa…

E così, martedì sera, Hyperversum – Romanzo Collettivo ha pubblicato i primi contributi scritti dai partecipanti al progetto. E la vicenda, che nel prologo di Cecilia Randall terminava con l’accusa di stregoneria lanciata dal barone alla ragazza misteriosa (che Pierre incontra nella foresta), prosegue ora potenzialmente in due modi differenti. Da un lato è possibile che Pierre e la ragazza vengano portati al castello (più o meno considerati prigionieri) e dall’altro è possibile che i due tentino invece la fuga, finendo poi per incontrare qualcosa magari ancora più pericoloso delle persone che vorrebbero invece arrestarli.
Quale di queste due situazioni diventerà ufficiale e come proseguirà la storia, ora? Beh, questo sta a voi deciderlo. Ricordate solo che avete tempo fino a martedì prossimo per leggere di nuovo tutto, pensarci bene e spedire il vostro contributo (con allegata la liberatoria) all’indirizzo romanzo@hyperversum.com
Per ogni dettaglio ricordate che il sito di riferimento è http://hyperversum.wordpress.com

Ma anche KURT Comics, per quanto possibile, vi terrà aggiornati su cosa capiterà nel mondo di Hyperversum.


Concorso Comic-soon

Segnalo volentieri una cosa che mi è arrivata per mail e che c’entra con il mondo dei comics 🙂 – questa è la pagina ufficiale: http://tespi.it/news/view/14 

 

Regolamento

  

Art.1 – Indicazione. Comic-soon.com, sito di proprietà di Tespi S.r.l., indice il concorso per il miglior blog sul fumetto.

Art.2 – Premio in palio. Il vincitore del concorso avrà un contratto a progetto di prova con Tespi S.r.l. della durata di tre mesi, per un totale di 2400,00 euro, corrisposti in tre rate di 800,00 euro mensili, con valutazione finale per una eventuale assunzione a tempo indeterminato.

Art. 3 – I blog. Si partecipa al concorso aprendo gratuitamente un blog presso www.comic-soon.com

Per aprire il blog è sufficiente inviare una mail all’indirizzo di posta elettronica: info@comic-soon.com domandando di essere iscritti al concorso, inviando i propri dati e recapiti, il nome del blog che si desidera aprire e la password prescelta per accedervi.

Il tema dominante del blog deve essere il mondo del fumetto e/o qualsiasi cosa ad esso collegata, ma sono ugualmente ammesse recensioni di film, libri e quant’altro.

I blog possono essere aperti in qualunque momento, da aprile in poi, onde strutturare il blog e avvantaggiarsi con la diffusione di links eccetera, ma la conta delle visite avverrà soltanto a partire dal 1°giugno, come recita l’art.4. I blog possono essere aperti anche successivamente al mese di giugno, ma partiranno ovviamente svantaggiati.

Sul sito sono altresì presenti alcune istruzioni per qualunque dubbio sul funzionamento dei blog e i suggerimenti fondamentali per aumentare al massimo le visite del proprio blog.

Art.4 – Come si vince. Il vincitore del concorso verrà scelto tra i proprietari dei tre blog che in assoluto avranno totalizzato più visite nell’arco di tempo compreso tra il 1° giugno 2009 e il 31 dicembre 2009.

Art. 5 – Dopo il concorso. Successivamente al 31 dicembre 2009, tutti i blog potranno rimanere aperti.

Art. 6 – Varie. Partecipare al concorso vuol dire accettare integralmente il presente bando. Le decisioni del mantainer del sito nonché le decisioni della giuria che sceglierà tra i tre blog finalisti sono insindacabili. Per qualunque controversia sarà competente il foro di Salerno.

Il regolamento è composto complessivamente di 6 articoli.


La compagnia della morte – Franco Forte

Ok, anche in questo caso la mia conoscenza di Franco Forte è (purtroppo) solamente virtuale. Figura fondamentale per il fantastico italiano (e non solo per il fantastico), personaggio eclettico, autore di ottimi romanzi e curatore o articolista di realtà legate alla scrittura (c’è, ad esempio, la sua firma anche dietro al più volte citato su queste pagine Writers Magazine Italia) e all’informatica (è, tra l’altro, un redattore di PC World). Ci siamo sentiti via mail la prima volta MILLE anni fa per motivi legati a iniziative web, e più di recente appunto per cose legate alle strisce di Kurt. E ora mi compiaccio (nel mio piccolo) di ricordare a chi dovesse passare su queste pagine di questa sua nuova uscita (per la Mondadori) La Compagnia della Morte, che leggerò a breve 🙂

Mondadori
 
Anno Domini 1176. Nelle campagne vicino a Legnano, i trecento uomini della Compagnia del Carroccio si oppongono all’avanzata dell’esercito del Sacro Romano Impero, guidato da Federico I il Barbarossa. La loro è l’ultima, strenua difesa prima che l’invasore germanico riesca a occupare il Nord Italia, per soffocare nel sangue il fremito d’indipendenza dei Comuni Padani, riunitisi nella Lega Lombarda dopo il giuramento di Pontida. Al comando della Compagnia del Carroccio c’è Rossano da Brescia, soldato di ventura e comandante coraggioso che ha un conto in sospeso con il Barbarossa… Da allora Milano è risorta, e insieme ad altri comuni ha dato vita a un esercito che intende fermare i propositi egemonici del Barbarossa in Italia. Alla guida di questo esercito, un condottiero il cui nome è già leggenda: Alberto da Giussano. Il comandante lombardo ha dalla sua la forza di intere coorti di giovani combattenti, la più famosa delle quali, la Compagnia della Morte, è composta da novecento valorosi votati a tutto per difendere la Lega, La Compagnia della Morte ha come simbolo e baluardo il Carroccio, un enorme carro su cui svettano le insegne della Lega, la Martinella – la campana che sprona gli uomini alla difesa dei loro diritti e del loro territorio -, e il gonfalone con la croce papale. Ed è in onore di papa Alessandro III che i comuni padani hanno fondato Alessandria, una fortezza eretta per resistere all’avanzata del possente esercito imperiale

Kurt Comics su PC World – Agosto 2009

Tah-dah! Anche quest’anno PC World ha deciso di dedicare una paginetta al nostro Kurt – proponendo alcune strisce a tema PC. Se vi capita tra le mani questa bella (e brava 🙂 rivista di informatica for the masses sappiate che quindi, oltre all’allegato pieno di tanti ottimi shareware, troverete anche qualche pagina estiva meno tecnica.

PC Wordl agosto 2009

PC Wordl agosto 2009

 

Kurt Comics su PC World

Kurt Comics su PC World


È attivo il blog di Finisterra

 

A partire della fine del 2007 il collettivo di scrittura XoMeGaP (con cui ho avuto il piacere di lavorare in passato) è al lavoro nella stesura di un opera fantasy in tre libri che si intitola “Finisterra”. Dopo due anni di lavoro, la stesura del primo libro è praticamente conclusa (è attualmente in fase di editing) e anche gran parte del secondo libro è già stato scritto.
Oltre a ciò che apparirà nei testi però la progettazione di un mondo fantasy comporta molto altro: bisogna immaginare una cartina, dare al mondo una storia, delinearne la società, la religione, i personaggi principali.
Per rispondere all’esigenza di dare uno spazio a tutto questo lavoro oscuro è nato da un mese circa il blog di Finisterra, un luogo dove gli autori stanno a poco a poco cercando di dare una forma organica e fruibile ai loro appunti. Hanno cominciato parlando della geografia del loro mondo, poi continueranno con la politica, racconteranno la trama del loro libro (o almeno le sue linee generali), poi verranno parti del testo, le descrizioni dei personaggi principali e veri e propri racconti incentrati su ciascuno di essi.
Questo messaggio è rivolto a coloro che hanno voglia di aiutarli e stimolarli con i loro commenti e le loro critiche, che hanno voglia di condividere (anche solo per un poco) questo loro sogno o che sono semplicemente curiosi: i ragazzi di XoMeGaP vi aspettano all’indirizzo http://xomegapfinisterra.blogspot.com 

Che notte, Holden!

Questa iniziativa organizzata dai nostri amici di Zona Holden – iniziativa a cui KULT Underground partecipa come partner – è una di quelle importanti, con una lunga storia alle spalle, e bei legami con realtà attive e interessanti. Un concorso gratuito, ma con premi di rilievo (anche economico) e che consente una ottima visibilità on-line, duratura, in caso di vittoria. Partecipare è facile (ci sono varie categorie, compresa una legata ai giochi di ruolo), ma la data di scadenza si avvicina – e quindi un po’ di pubblicità extra è quantomeno doverosa 🙂

 

ottava edizione del concorso per giovani creativi

Tema del concorso: tranquilla, inquietante, oscura, magica notte
Il concorso è articolato in quattro sezioni: Prosa, Poesia, Grafica e Avventura per gioco di ruolo.

È accettato ogni elaborato, ma il concorrente deve precisare in quale categoria intende iscriverlo (prosa, poesia, grafica, soggetto per gioco di ruolo).
È consentito partecipare con una sola opera per sezione. Lo stesso elaborato può essere iscritto in più sezioni in ciascuna delle quali sarà però valutato solo per la componente per cui è stato iscritto (testo, grafica, soggetto per gioco di ruolo).

Per tutte le sezioni la consegna può avvenire in due modi:
a mano o a mezzo posta presso
Biblioteca Rotonda via Casalegno 42, 41100 Modena (c/o Centro commerciale “Rotonda”), tel 059 441919 (Orari d’apertura: lunedì dalle 14 alle 20, da martedì a sabato dalle 9 alle 20)
per via telematica all’indirizzo
biblioteca.rotonda@comune.modena.it

Tutti gli elaborati dovranno essere consegnati entro e non oltre il 31 dicembre 2009, corredati di nome, cognome, data di nascita, indirizzo e numero di telefono dei partecipanti. Per i materiali inviati per posta fa fede la data del timbro postale

Allegato: Scarica il bando del concorso.

Sito ufficiale: http://www.comune.modena.it/biblioteche/holden/


Inkspinster – Deco

inkspinster1Ok, lo so, il volumetto è uscito a settembre dello scorso anno. E la mia intenzione in effetti era di comprarlo subito – appena l’ho visto alla Feltrinelli della mia città. Ma poi, si sa, l’attimo magico è passato – a causa di una qualche distrazione – e questa splendida raccolta di strip non è riuscita ad arrivare a casa mia se non quest’anno – come regalo di Natale.

Che dire? Io ho adorato le strisce di Deco dal primo momento che le ho viste on-line, non ricordo neppure dove. Non sul sito ufficiale (http://www.inkspinster.com/), forse su LaStriscia.net (http://www.lastriscia.net/) – oppure altrove, non importa. Le ho viste, e me ne sono innamorato. Per il tratto, la composizione, le battute. Un piccolo capolavoro fatto fumetto.

inkspinster2

E il libro che le raccoglie è più di una trasposizione su carta di quanto già fruibile on-line: l’impaginazione è spesso impreziosita da disegni e al centro ci sono alcune tavole a colori dello splendido lavoro che questa autrice fa come illustratrice per bambini.

Una cosa da avere quindi, e da mostrare ad altri, che non sfigurerà certo nella vostra personale biblioteca di fumetti 🙂


KurtComics su iPhone

Ok, il programma non è ancora finito al 100% – ma giacché l’interfaccia dovrebbe più o meno essere definitiva direi che posso parlarvi di una piccola applicazione per iPhone che dovrebbe darvi modo di portarvi dietro una parte delle strisce di Kurt sul vostro smartphone.

Screenshot 2010.01.10 20.55.56

Il programma NON è specifico per le mie strisce – ma parte dal presupposto che le strisce sono DIVERSE dai fumetti (almeno quelle a tre-quattro riquadri orizzontali) e che quindi serviva qualcosa che permettesse non tanto di ingrandire/rimpicciolire le tavole, quando di scorrerle agevolmente (in fila o a salti) a destra e a sinistra.

Screenshot 2010.01.10 20.56.24

Fondamentalmente si parla quindi di un visualizzatore di immagini – che dia per scontato che le immagini da visualizzare siano o grandi come lo schermo oppure più larghe – e che su quest’ultime deve essere possibile fare uno zoom.

Muoversi sarà piuttosto facile – usando un dito per trascinare le immagini, oppure le icone – e tutto sarà come se avessimo davanti una lunghissima striscia scorribile da destra a sinistra o al contrario.

 Screenshot 2010.01.10 20.56.39

 Screenshot 2010.01.10 20.57.02

Su alcune vignette sarà poi possibile avere informazioni extra (note dell’autore) accessibili tramite un’icona a fumetto in alto a sinistra.

Spero ovviamente che la cosa possa destare interesse – per le vignette del nostro eroe – o per il programma in sè che, nell’intenzione, sarà a disposizione (tramite licenza) anche per altri che intendessero proporre le loro opere su iPhone in questo modo.

Altri dettagli a breve – quando cioè il programma sarà terminato (almeno in una prima release).


Ombre corte a Modena…

Tra le tante ottime cose organizzate a Modena ce n’è una particolarmente intrigante: Ombre corte. Un corso per scrivere sceneggiature (tenuto dall’ottimo Stefano Ascari) che porterà gli iscritti a vedere tutte le varie fasi della realizzazione di un cortometraggio (compreso il casting :-)…) e che avrà un suo spazio all’interno di Buk – ovvero la fiera della piccola e media editoria che si tiene da un paio di anni a Modena.
Oltre a segnalare la cosa perché merita, aggiungo una piccola nota: entrambi i testi che verranno (almeno inizialmente) presi in considerazione per diventare un piccolo film sono tratti dalla "mia" antologia L’Ombra del Duomo. E uno dei due racconti è del sottoscritto 🙂
Non so ancora come si svolgerà il tutto – né quindi che probabilità ci sia che quel testo venga poi trasposto – ma dello "studio", beh, non posso che esserne entusiasta.

 
 
 
 
 
Ombre corte è un breve corso per scrivere una sceneggiatura per cortometraggio, partendo da un racconto. In particolare, saranno esaminati i racconti di Marco Giorgini e Giuseppe Sofo tratti dalla raccolta L’ombra del Duomo, edita da Larcher nel 2006.
Nel corso di Buk – Festival della piccola e media editoria gli iscritti al corso Ombre corte potranno partecipare ai workshop con Rita Charbonnier, scrittrice e sceneggiatrice per la televisione e il cinema.
Per partecipare è necessario prenotarsi da Venerdì 29 genaio al numero 059 2032940, oppure al punto informativo al 1° piano della Biblioteca Delfini.
 
Stefano Ascari muove i primi passi nel mondo del fumetto su diverse riviste locali Casablanca, Il Bosco, Shorties In. Le numerose trasferte ad Angoulème e a Lucca danno finalmente i loro frutti e nel 2008 esce la sua prima graphic novel David, per Edizioni BD (Milano) con i disegni di Andrea Riccadonna. A febbraio 2010 è prevista, per lo stesso editore, l’uscita della sua seconda graphic novel dal titolo Shutter Island (tratto dal romanzo di Denis Lehane) per i disegni di Andrea Riccadonna e Maurizio Rosenzweig.
 
Marco Giorgini è responsabile del settore R&D in una delle più importanti software house che si occupano di linguistica applicata. Dal 1994 coordina l’e-zine KULT Underground e dal 1996 la casa editrice digitale KULT Virtual Press; ha scritto racconti e sceneggiature per cortometraggi, curato antologie e concorsi letterari, realizzato applicazioni e videogiochi per PC e iPhone. Da marzo 2005 è anche autore di una striscia a fumetti sul mondo degli esordienti chiamata Kurt.
 
Giusepe Sofo, giornalista e traduttore, ha scritto Dollville (Incontri, 2006) e Qui lo chiamano blues (Azimut, 2008), e ha pubblicato in antologie di narrativa e poesia in Italia, Europa e Stati Uniti. La traduzione inglese di Dollville (KVP, 2007) è andata in scena negli Stati Uniti presso il Dickinson College, e ad aprile di quest’anno in Italia. Ha studiato in tre continenti, parla correntemente quattro lingue, e ne “mastica” un altro paio. Al momento insegna italiano in scuole elementari e materne. www.facebook.com/l/492dd;www.giuseppesofo.com
 
Rita Charbonier è scrittrice e sceneggiatrice. Il suo primo romanzo La sorella di Mozart (Corbaccio, 2006), è stato tradotto in inglese, francese, tedesco, spagnolo e olandese e pubblicato in 12 nazioni, tra le quali gli USA; nell’aprile 2009 è uscito per i tipi Piemme La strana giornata di Alexandre Dumas. Come sceneggiatrice ha lavorato per RAI e Mediaset in numerosi programmi come: Forum, Vivere, Cuori rubati, La squadra, Sottocasa, Don Matteo e Agrodolce. Un suo soggetto cinematografico ha vinto Film Story Competition di Euroscript e un suo trattamento per docufiction è stato premiato nel corso del XIX Torino Film Festival.